Per incrementare le vendite e la pubblicità la Maserati S.p.A. organizzò tramite i suoi rivenditori anche corse mitiche di allora come il Giro d'Italia Motociclistico, la Milano-Taranto e mille altre corse a livello regionale, provinciale e cittadine. Nomi, allora e tutt'oggi, illustri come Angelo Falzoni, Giuliano Trebbi e Guido Borri corsero al Giro d' ltalia con moto Maserati 125 cc. del tipo M.S.D.S. (Macchine Sport Derivate dalla Serie) dette anche di Formula 2, nel 1956, e resteranno per sempre citati nell'albo d'oro della manifestazione rispettivamente: Falzoni 3' classificato, Borri 4' e Trebbi 7' ad una manciata di minuti dal primo dopo una cavalcata di 8 tappe per complessivi 2563 Km. L'apice fu raggiunto dalla casa modenese nel 1957, che fu purtroppo anche l'ultimo in cui si svolsero le due famose competizioni (infatti in quell'anno furono proibite le manifestazioni motoristiche su strade aperte al traffico). Nel Motogiro d' ltalia del '57 la Maserati iscrisse ben nove moto nella classe 125 cc Formula TRE (mod. GTS)

 

Immagine da originale dell'epoca di iscrizione al MotoGiro del 1957

 

I concorrenti della Squadra Corse Maserati erano nell'ordine di iscrizione:
Nr. 33 Benito Carlotti (M.C. Asti)
Nr. 38 Bruno Lombardi (M.C. Ruggeri Bologna)
Nr. 47 Antonio Nardi (M.C. Firenze)
Nr. 48 Antonio Petrini (M.C. Ruggeri Bologna)
Nr. 53 Dante Avoni (M.C. Alberti Bologna)
Nr. 59 Giovanni Petri (M.C. Firenze)
Nr. 63 Giuliano Trebbi (M.C. Ruggeri Bologna)
Nr. 69 Antonio Milanti (M.C. MV Bologna)
Nr. 79 Guido Borri (M.C. Ruggeri Bologna
)

 

La gara si svolse dal 6 al 14 Aprile in nove tappe da Bologna a Bologna, attraversando la penisola, per un totale di 2060 Km. Tutti i corridori Maserati giunsero al traguardo nei tempi massimi, escluso Dante Avoni, classificandosi entro i primi cento (su 318 iscritti), combattendo con intemperie, stanchezza e personaggi del calibro di Venturi, Milani, Mendogni, Rottigni, Graziano, Montesi ed altri.